La dottoressa Francesca Ferré mediatrice familiare, mediatrice dei conflitti con il metodo umanista in ambito penale, sociale e scolastica.

 Si è laureata in Giurisprudenza con una tesi in diritto penale presso l’Università degli studi di Milano Bicocca.

Durante il percorso universitario ha lavorato nei progetti di riduzione del danno e dei rischi nell’ambito delle tossicodipendente sul territorio dell’allora ASL di Monza in un’equipe integrata con il SERT di Monza come collaboratrice delle Lila Milano seguendo una formazione biennale sulla relazione d’aiuto e di couseling presso il Centro di Analisi Transazionale di Milano, formazione tenuta dalla Psicoterapeuta dott.ssa Adelaide Ranci.

Dopo la laurea si è iscritta alla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università degli Studi di Milano svolgendo il tirocinio biennale previsto presso l’Ufficio del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Milano.

Successivamente ha collaborato con diversi studi legali che trattavano controverse di diritto penale e  diritto  amministrativo in particolare, in materia di edilizia residenziale pubblica. E’ stata membro dall’agosto 2011 sino al dicembre 2016 della Commissione Consultiva del Comune di Milano per l’assegnazione in deroga ex art. 14 e 15 del Regolamento Regionale 1/2004 degli alloggi di erp.

Nel mentre si è sempre occupata di tematiche legate al sociale e alla famiglia collaborando con diverse associazioni e cooperative sul territorio milanese in particolare, con la Cooperativa Tempo per l’Infanzia collaborando con il progetto “Consultorio per la famiglia” con la Psicologa dott.ssa Melina Miele e con il progetto di Coesione Sociale 2.0 del Comune di Milano.

Interessata fin dall’università alla Giustizia riparativa intraprendeva il corso di mediatore dei conflitti, metodo umanistico, in ambito penale, sociale, scolastica e crisi della famiglia con relativo esame di abilitazione presso il CIMFM Centro Italiano di Mediazione e Formazione alla Mediazione di Bologna. Percorso formativo biennale condotto dalla Prof.ssa Mariarosa Mondini, Prof. Adolfo Ceretti e  Jacqueline Morineau.

Attualmente, a partire dal 2018, sta collaborando con l’Associazione Il Gabbiano Onlus su diversi progetti  nell’ambito della giustizia ripartiva: Progetto Contatto trame riparative di comunità finanziato della Fondazione Cariplo su territorio della provincia di Como,  Progetto Innominatevie con cicli d’incontri nelle scuole medie superiori nella  città di Lecco, Por  FSE 2014-2020 Progetto Sis.ac.t 2.0 costruzione di una rete di accoglienza territoriale per le persone sottoposte a pene alternative e percorsi di messa alla prova per adulti.

Con il Teatro Officina di Milano collabora come formatrice all’interno del progetto di formazione per Facilitatori Territoriali finanziato da Fondazione Cariplo

Dal 2018 è volontaria dell’Associazione AIHELPIU onlus collaborando, con altri volontari all’interno della casa di Reclusione di Bollate, al progetto “Il rimedio di mediare”.

Dal marzo 2020 è mediatrice familiare con abilitazione alla pratica supervisionata dopo un percorso di formazione biennale, così come previsto dalla Legge 4/2013, corso riconosciuto da AIMF n. 400, condotto dalla Dott.ssa Isabella Buzzi presso lo Studio Tracce di Luce di Milano.

Chiudi il menu