Beatrice Morandi si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano. In parallelo si è diplomata presso la scuola quinquennale di recitazione Dedalo Teatro di Milano e ha frequentato a Roma l’alta scuola internazionale di formazione per attori professionisti PPA (Program Professional Artist), lavorando successivamente come attrice, assistente alla regia e insegnante di teatro. L’ambito professionale del suo intervento si è strutturato nel lavoro pedagogico e di educazione non formale in contesti di fragilità sociale e da quasi vent’anni collabora con importanti realtà del terzo settore sul territorio di Milano e dell’hinterland milanese, occupandosi di affido familiare, di supporto alla genitorialità e di progetti socio-educativi a favore di minori, adulti e famiglie in difficoltà. Ha conseguito il titolo di Mediatrice Familiare frequentando il Master per Mediatori Familiari presso lo Studio TdL della Dott.ssa Isabella Buzzi ed è iscritta ad A.I.Me.FAssociazione Italiana Mediatori Familiari con il titolo di Mediatore familiare e globale riconosciuto dal Forum Europeo di Formazione e Ricerca in Mediazione familiare. Oggi, la sua esperienza professionale si articola in diversi ambiti:

  • Si occupa, nell’ambito del privato sociale, di interventi pedagogici e di sostegno alla genitorialità rivolti a famiglie in difficoltà e di progetti socioeducativi di sviluppo di comunità. 
  • Esercita la libera professione come mediatrice familiare A.I.Me.F e conduce Gruppi di sostegno alla genitorialità nella separazione e Gruppi di Parola per figli di genitori separati.
  • È formatrice e conduttrice di gruppi in realtà aziendali e in contesti di fragilità familiare e sociale.
  • Conduce percorsi formativi rivolti a professionisti specificamente impegnati nel lavoro di relazione e ascolto.

Le competenze derivanti dalla sua formazione artistico-teatrale, in combinazione con gli studi giuridici e con l’esperienza professionale nel sociale, le hanno consentito di sviluppare un approccio originale ed efficace nel lavoro di relazione, applicato alla facilitazione dei processi di comunicazione e di coesione nei gruppi, sia in contesti aziendali e culturali, sia in ambiti di fragilità familiare e sociale.

Chiudi il menu