DIECI CONSIGLI ESSENZIALI PER LE COPPIE SEPARATE CON FIGLI

DIECI CONSIGLI ESSENZIALI PER LE COPPIE SEPARATE CON FIGLI

Isabella Buzzi

Isabella Buzzi

Dottore di Ricerca in Psicologia - Pedagogista - Consulente e mediatrice familiare - Fondatrice del Forum Européen Recherche et Formation a la Médiation Familiale (Francia) - Fondatrice dell’Associazione Italiana Mediatori familiari (AiMeF) - Titolare dello Studio TdL

  1. Non criticare mai l’altro genitore di fronte ai tuoi figli. Poiché i bambini sanno di essere metà mamma e metà papà, queste critiche fanno molto male all’autostima dei bambini

 

  1. Non usare i tuoi bambini come messaggeri fra te e il tuo/la tua “ex”: meno i figli si sentono parte della battaglia fra i genitori, meglio è.

 

  1. Rassicura i tuoi figli che sono amati e che la separazione non è colpa loro. Molti bambini si assumono la responsabilità per l’ostilità reciproca dei genitori.

 

  1. Incoraggia i tuoi figli a vedere l’altro genitore frequentemente e fai qualsiasi cosa in tuo potere per facilitare questi incontri: avere un buon apporto con entrambi i genitori li renderà adulti più stabili e forti emotivamente.

 

  1. Ad ogni passo, durante la separazione, ricorda a te stessa/o che l’interesse dei tuoi figli è l’obiettivo da tenere a mente e non il vostro. Nutri i tuoi figli con amore ad ogni opportunità.

 

  1. I tuoi figli potrebbero essere tentati di agire come tuoi consolatori, resisti alla tentazione di lasciarglielo fare. Sfogati e chiedi consiglio ai tuoi amici, parenti o ai professionisti. Lascia che i tuoi bambini rimangano bambini.

 

  1. Se senti di avere problemi di qualunque tipo (tristezza eccessiva, solitudine, necessità di trovare conforto nel bere o in comportamenti pericolosi), chiedi subito un aiuto professionale. Ogni problema psicologico, affettivo o comportamentale diminuisce la tua capacità di rassicurare i tuoi figli e di dar loro l’attenzione di cui hanno bisogno in questo difficile periodo.

 

  1. Se sei il genitore che non vive prevalentemente coi figli, paga il loro supporto economico, è necessario. La perdita di stabilità economica che molti figli affrontano dopo la separazione ha un effetto negativo e pervasivo sul resto delle loro vite.

 

  1. Se sei il genitore che vive prevalentemente con i figli e non ricevi il supporto economico dovuto, non dirlo ai figli. Questo aumenterebbe il loro senso di abbandono e eroderebbe ulteriormente la loro stabilità.

 

  1. Se ti è possibile, non sradicare i tuoi figli dal loro ambiente di vita e dalle loro abitudini. La stabilità della residenza o della scuola aiuta i bambini a curare il trauma della separazione dei loro genitori: stanno affrontando già un grandissimo cambiamento.

 

Ricordati che gli studi ci dicono che I figli di genitori separati possono crescere come e anche meglio dei bambini delle famiglie intatte a patto che esistano le seguenti tre condizioni:

 

  1. I genitori agiscono e si parlano in maniera rispettosa di fronte ai figli. Il conflitto è sotto controllo.
  2. I genitori prendono le decisioni che riguardano i figli in modo cooperativo e diretto, senza ricorrere ad altre figure parentali come i nonni o nuovi compagni.
  3. I figli hanno un contatto regolare con entrambi i genitori e tanto più piccolo è il bambino tanto minore deve essere l’intervallo di tempo tra un incontro e l’altro.
HAI TROVATO QUESTO ARTICOLO INTERESSANTE? CONDIVIDILO
Chiudi il menu

EMERGENZA COVID19

Durante il periodo di quarantena, alcuni collaboratori dello Studio TdL della dott.ssa Buzzi hanno espresso il desiderio di contribuire al fronteggiamento di questa crisi.

SCOPRI DI PIÙ ››